BILANCIO COMUNALE LEZIONE 2 GESTIONE CORRENTE E CAPITALE

Le entrate e le spese del bilancio comunale si distinguono in due grandi “famiglie”, quella della gestione corrente e quella della gestione capitale, secondo un sano principio della sana e buona amministrazione, che prevede la destinazione delle entrate straordinarie (non ricorrenti) e dei risparmi di spesa corrente alle spese di investimento. L’entrata corrente è assimilabile allo stipendio che maturo ogni mese per 2500 euro, mentre una entrata straordinaria potrebbe essere rappresentata da un finanziamento al consumo che ho sottoscritto per acquistare la macchina. Facciamo l’esempio che ogni mese spendo 2300 euro per il mantenimento della famiglia con un risparmio di 200 euro mensili, alla fine dell’anno avrò messo da parte 2400 euro, sottoscrivo un finanziamento di 10 mila euro, che dedico a pagare il saldo di una macchina, del prezzo di 12400 euro, per la quale avrò dato in acconto le 2400 euro risparmiate nell’anno. Se la rata mensile che dovrò pagare sarà inferiore a 200 euro, allora potrò dire che la mia gestione del bilancio familiare è in equilibrio, qualora,invece, la rata fosse di 300 euro il mese (dato che io riesco a non spendere correntemente dello stipendio solo 200 euro) la gestione della spesa familiare sarebbe squilibrata, almeno che non riesca a contenere le spese di altre 100 euro mensili, o non riesca a garantirmi un aumento di stipendio di 100 euro mensili.

Interdata Cuzzola S.r.l.

Via del Gelsomino, 37

89128 Reggio Calabria (RC)

partita IVA 01153560808

REA RC116134

Cap. Soc. 10.000 € i.v.

pec direzione@pec.cuzzola.it

email info@cuzzola.it

tel +39 0965 28125

fax +39 0965 187 0378

Ismed Group S.r.l.

Via del Gelsomino, 35

89128 Reggio Calabria (RC)

partita IVA 02727730802

Iscritto al n. 945 del ROM e al n. 423 dell’EEF

pec ismedgroup@pec.it

email info@ismed.it

tel +39 0965 187 0587

fax +39 0965 187 1144

Copyright 2018 © All Rights Reserved