IL BILANCIO COMUNALE

Il bilancio del comune autorizza le spese, che il comune può affrontare sulla base delle entrate di cui può disporre.
È buona norma, in una famiglia, impegnarsi in spese di importo inferiore alle entrate che maturano, altrimenti si va in disavanzo (si parla in questo caso di disavanzo economico). Cioè se ho come unica entrata uno stipendio mensile di 2500 euro non posso sostenere spese mensili per 2800 euro.
Ben altra cosa è il deficit di cassa (la presenza di debiti non pagati), come accade per esempio quando io ho uno stipendio mensile di 2500 euro, ma il mio datore di lavoro non me lo paga da tre mesi, ed io pure avendo un budget mensile di spesa per 2200 euro, quindi sostanzialmente in avanzo, ho debiti per 6600 euro.
Il disavanzo come è facile intuire è colpa mia, che non mi so gestire. Il debito è colpa del mio datore di lavoro che non mi paga il dovuto.
Questo accade anche nel bilancio di un comune. Cercherò di spiegarlo a puntate (quotidiane) ai miei amici, senza alcuna pretesa scientifica, ma solo perché ritengo che la conoscenza debba essere patrimonio di tutti e che i numeri portino in se una verità assoluta ed incontrovertibile (quantomeno per chi riesce ad essere onesto almeno con se stesso).

Interdata Cuzzola S.r.l.

Via del Gelsomino, 37

89128 Reggio Calabria (RC)

partita IVA 01153560808

REA RC116134

Cap. Soc. 10.000 € i.v.

pec direzione@pec.cuzzola.it

email info@cuzzola.it

tel +39 0965 28125

fax +39 0965 187 0378

Ismed Group S.r.l.

Via del Gelsomino, 35

89128 Reggio Calabria (RC)

partita IVA 02727730802

Iscritto al n. 945 del ROM e al n. 423 dell’EEF

pec ismedgroup@pec.it

email info@ismed.it

tel +39 0965 187 0587

fax +39 0965 187 1144

Copyright 2018 © All Rights Reserved